Lockdown, distanziamento, isolamento sociale, smart working

La pandemia di coronavirus ha stravolto le nostre vite e la nostra quotidianità…

E anche ora che, passo dopo passo, si sta tornando verso l’agognata normalità, nulla sarà più come prima: quei due mesi di quarantena forzata hanno favorito la nascita di nuove dinamiche familiari, lavorative e sociali che hanno mutato le nostre abitudini e il nostro modo di vivere, e continueranno a farlo anche nel lungo periodo.

Se, infatti, da un lato il lockdown ha riportato al centro delle nostre esistenze la famiglia e l’ambiente domestico, dall’altro ha fatto emergere nuove esigenze: chiusi in casa 24 ore su 24, chi non si è sentito soffocare e non ha sognato di avere un giardino a disposizione tutto per sé? O due bagni invece di uno solo? O anche solo una stanzetta in più dove poter “fuggire” dalla famiglia per poter fare tranquillamente una videochat con gli amici o dove dedicarsi allo smart working senza il sottofondo della tv e il chiacchiericcio dei congiunti?

La convivenza forzata e la “reclusione” da coronavirus, secondo diverse indagini e stando al parere degli esperti, hanno infatti aperto nuovi scenari proprio in ambito immobiliare, rendendo più importanti aspetti in precedenza magari più trascurati durante la ricerca della casa dei sogni. Ad esempio, in testa alle nuove esigenze spiccano gli spazi esterni (se non proprio un giardino privato, anche solo un terrazzo o un balcone), e poi la luminosità e la spaziosità degli ambienti. Ma anche spazi dedicati al relax, con il soggiorno separato dalla cucina, e allo studio o allo smart working. E proprio in base a queste nuove esigenze sono cambiate anche le tipologie di abitazioni che possono risultare più apprezzate e appetibili sul mercato immobiliare, e che quindi hanno guadagnato (o perso) valore proprio in base al mutamento delle richieste.

E con le nuove esigenze del mercato immobiliare, ora più che mai diventa importante saper scegliere la casa giusta, trovando un’abitazione che risponda appieno alle proprie esigenze anche nell’ottica dei mutamenti della vita sociale e lavorativa. Ma altrettanto importante è sapere, quando si decide di cambiare casa, quanto davvero può valere quella attuale: vale di più una casa piccola ma molto luminosa o una più grande ma con poca luce? E tra una casa senza cucina abitabile ma con un bel terrazzo e una con soggiorno e cucina ma senza balconi?

La corretta valutazione dell’immobile diventa quindi fondamentale, e altrettanto importante è scegliere i professionisti giusti che possano consigliare e accompagnare chi vuole cambiare casa, così da poter sapere in anticipo quando si può realizzare dalla vendita e iniziando a cercare con più serenità una nuova casa.

Partecipa alla discussione

Confronta gli annunci

Confrontare

Su questo sito web utilizziamo strumenti proprietari o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente utilizzati per consentire il corretto funzionamento del sito (cookie tecnici), per generare report sull’utilizzo della navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare adeguatamente i nostri servizi / prodotti (cookie di profilazione). Possiamo utilizzare direttamente i cookie tecnici, ma hai facoltà di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione.

Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore.